San Vito Lo Capo, il giorno di Batman e Robin


Successo più che meritato per il raduno con la formula "maratona a coppie"
Sabato 9 e domenica 10 ottobre sono i giorni dedicati alla formula Climbing Marathon a coppie. Sabato gareggiano gli amatori con difficoltà fino al 7b mentre domenica è il momento per godersi lo spettacolo dei top climber. Lo spirito della manifestazione non è quello competitivo delle gare consuete: il numeroso pubblico giunto alla falesia di Calamancina premia con tifo ed applausi le salite più performanti come le "lotte" più tenaci.
Tra i top climber sono presenti molti scalatori che hanno fatto la storia dell'arrampicata in falesia italiana: Christian Brenna, Severino Scassa, Marzio Nardi, Mauro Calibani, Stefano Alippi, Matteo Gambaro, Gabriele Moroni, Marco Ballerini, Riccardo Scarian, Donato Lella ed altri ancora. E' raro poter vedere scalare nella stessa falesia e nello stesso momento tanti scalatori di così alto livello, poter vedere a confronto stili di arrampicata e metodi diversi. Riportiamo qui di seguito alcuni itinerari di gara ed alcuni momenti chiave di questa giornata.


Mal di Schiena, 7c (nella foto, itinerario a destra) e Chris.to, 7c+ (nella foto, itinerario a sinistra)"Mal di schiena" è una via di 7c di grande continuità che Marco Ballerini, classe 1957, sale con uno stile perfetto. Ricordiamo ai nostri lettori che ieri Marco ha partecipato anche alla "maratona open" insieme alla figlia Maria di 9 anni.
"Chris.to" è una via di 7c+ che presenta un difficile traverso a metà ed un finale di continuità. Questa via non ha però segreti per Marzio Nardi che la interpreta impeccabilmente. Christian Brenna sale fino al traverso e scivola sul passaggio duro: scende, sfila la corda e risale fino in cime senza incertezze.

40 out 80 in, 7c+

Mauro Calibani e Gabriele Moroni salgono dominando ogni passiaggio di questo itinerario di resistenza. L'itinerario è stato salito in mattinata anche da Marzio Nardi, Christian Brenna, Mario Prinoth e Riccardo Scarian.











Batman, 8b+. Variante Robin, 8a+

Le emozioni più forti per il numerosissimo pubblico presente arrivano quando i top climber iniziano a tentare "Batman". E' l'ultima via chiodata della falesia. L'intuizione della linea è di Mauro Calibani che, ispirato da un pipistrello che aveva trovato rifugio in uno dei buchi della via, gli ha regalato questo nome che interpreta perfettamente le posizioni da utilizzare per salire i suoi passaggi (vedi foto a fianco che ritrae Marzio Nardi sul primo passaggio chiave). Stiamo parlando di 20 metri di via con una facile placca iniziale che porta ad un grande buco dove infilarsi, staccare le mani e riposare totalmente, una sezione impegnativa che porta ad una difficile sequenza sulla destra (Batman) oppure ad uno spettacolare lancio ad un buco enorme (Variante Robin).
Mauro Calibani apre la serie di salite ripetendo sia la "Variante Robin" che "Batman". Gabriele Moroni, suo compagno di squadra nella gara di oggi, lo segue ripetendo l'8a+ ma non riesce a salire, per poco, l'8b+.
Marzio Nardi tenta la "Variante Robin" in stile flash sfoderendo la classe di sempre ed entusiasmando il pubblico ma cade, complice un piede che scivola, con il buco finale in mano. Si cala, riposa un'ora e ritenta: purtroppo la stanchezza questa volta si fa sentire. Stessa sorte per Christian Brenna.
E' il momento del giovane Gabriele Gorobey che sembra debba cadere da un momento all'altro ma il suo stile funziona ed arriva in un attimo ad avere la presa della salvezza nella sua mano sinistra: un applauso di più di cento persone presenti è più che meritato.
L'arrampicatore e chiodatore locale Mirto Monaco lotta sulla "Variante Robin" per ben due volte, il pubblico lo sostiene, la via è forse un po' al di sopra delle sue possibilità ma la sua forza di volontà e così grande che infiamma gli animi dei presenti che vogliono vederlo in cima a tutti i costi, anche con qualche resting.
La manifestazione si conclude con un bilancio più che positivo e la voglia, da parte degli organizzatori, di ripeterla ancora il prossimo anno.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.