Agosto Bshop | gli orari di apertura

Clicca e visualizza la locandina ad alta risoluzione

Continuano i SALDI ESTIVI fino al 29 agosto, continua la promozione SALDI + SALDI e in più… uno sconto eccezionale del 10% su tutta l’attrezzatura (non valido sugli acquisti on line), ad eccezione di scarpette, Grigri 2 e materiale di consumo come magnesite e nastro per le dita (la promozione non è cumulabile con altre promozioni in corso fatta eccezione della promozione SALDI + SALDI).

Bshop Torino chiude una settimana ad AGOSTO dal 13 al 21 mentre Bshop Boves chiude il 6 agosto per riaprire poi a settembre. Con l’occasione vi ricordiamo che Bshop Boves sarà presente alla Grande Fiera d’Estate di Cuneo dal 25 agosto al 4 settembre.

Qui di seguito gli orari di Bshop Torino e Boves nel mese di agosto…

Lunedì
Martedì
Mercoledì
Giovedì
Venerdì
Sabato
Domenica
14.30 – 19.00
10.00 – 13.00 | 14.30 – 19.00
10.00 – 13.00 | 14.30 – 19.00
10.00 – 13.00 | 14.30 – 19.00
10.00 – 13.00 | 14.30 – 19.00
10.00 – 13.00 | 14.30 – 19.00
Chiuso

Coppa del mondo di arrampicata a Briançon – 29 e 30 luglio 2011

Visita il sito ufficiale della manifestazione

Ritorna l’appuntamento con l’arrampicata a  Briançon. L’anno scorso era stato il momento della formula master ereditata dallo storica competizione di Serre Chevalier, quest’anno è ora di Coppa del Mondo.

Scopri il programma e tutte le informazioni utili su…
www.mondial-escalade-briancon.com

Leggi la news sul Master di Serre Chevalier 2010 »

Petzl RocTrip China – dal 26 al 30 ottobre 2011

Clicca per saperne di più...

Clicca per saperne di più... Il Petzl RocTrip 2011 prenderà vita dal 26 al 30 ottobre 2011 nella valle di Gétû, nel cuore della Cina. Gli scalatori del Team Petzl hanno attrezzato gli itinerari per l'evento. L'obiettivo del RocTrip è quello di portare professionisti ed amatori a scalare insieme in un luogo veramente eccezionale. Un evento che va oltre l’aspetto competitivo…

 

Scopri il programma e tutte le informazioni utili su Petzl.com

Sanguria party 2011 | Giovedì 28 luglio al Bside Climbing Village

Festeggia, al Bside Climbing Village, la fine di questa stagione di scalate con anguria, sangria, musica e calcetto. A partire dalle ore 20 l’ingresso alla palestra sarà gratuito. Con l’occasione vi ricordiamo che Bshop sarà APERTO anche ad  agosto con i SALDI ESTIVI 2011.

Bside Climbing Viallage
Via Amedeo Ravina, 28
10153 Torino

Angela Eiter (AUT) e Ramon Julian Puigblaque (ESP), Campioni del Mondo Lead

Venerdì 22 luglio | Finale Lead Women

Lo stadio dell'arrampicata di Arco è pieno. Alle 21 inizia la finale, che se non fosse per 3 atlete (Sasha DiGiulian - USA, Mina Markovic - SLO e Jain Kim - KOR), potrebbe essere una finale di campionato nazionale austriaco. Prima a partire è la giovane promessa americana Sasha DiGiulian, ultima delle semifinaliste. Scala leggera fino alla presa blu a forma di ferro di cavallo a trequarti della via, che diventa presto la chiave di tutta la gara. Un lancio a due mani che a quel punto dell'itinerario è difficile: bisogna essere ancora in forze e avvezzi a questo genere di movimenti. Quattro atlete cadono proprio lì, poi arriva il genio di Angela Eiter che improvvisa una soluzione più sicura: un lancio di piede, ed è così che si guadagna altri cinque movimenti. Dopo la Eiter si torna al ferro di cavallo blu, le ultime tre atlete (delle 8 finaliste) si fermano ancora nello stesso punto. Angela Eiter è la Campionessa del Mondo 2011.

Sabato 23 luglio | Finale Lead Men

Tutto esaurito anche questa sera ma prima di cominciare il pubblico del Climbing Stadium di Arco rimane per sessanta lunghissimi secondi in silenzio per le vittime della strage in Norvegia. Un applauso di conforto a tutti gli atleti norvegesi in gara e poi si inizia. Primo a partire nella finale Lead è il 41enne Evgeny Ovchinnikov (RUS), ancora protagonista dopo tanti anni su questa parete. La via sembra essere molto difficile fino a quando parte Adam Ondra (CZE) che infiamma il pubblico con la sua scalata rapida ed efficace sfiorando per primo l'ultimo appiglio, e così anche l'austriaco Jakob Schubert. Ultimo a partire è Ramon Julian Puigblanque (ESP) che con la sua scalata precisa mette tutti d’accordo dominando ogni passaggio fino all'ultimo movimento, proprio quello che non aveva ancora fatto nessuno e che lo porta a vincere il Campionato del Mondo 2011, regalando al pubblico di Arco un'emozione indimenticabile.

Si chiude il sipario su un Mondiale che ha saputo coinvolgere e divertire un pubblico quantomai numeroso, e come vuole il protocollo delle manifestazioni più importanti la bandiera dell'IFSC viene calata, piegata e consegnata nelle mani del portavoce dell'arrampicata sportiva francese, teatro, con Parigi 2012, dei prossimi Mondiali. Arco invece rinnova l'appuntamento con il Rock Master a settembre 2012.
Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale della manifestazione www.arco2011.it

Mondiali di Arco di Trento | Campioni del Mondo Anna Sthor e Dimitri Sharafutdinov

Lo scenario della finale maschile

Campini del Mondo: Anna Sthor e Dimitri Sharafutdinov.

Ultima qualificata della semifinale, Anna Sthor parte per prima nella finale del Campionato del Mondo di boulder e sale così velocemente i blocchi che bisogna stare attenti a quando entra in scena se no si rischia di vederla già saltare giù dal top. Solo il terzo blocco le richiede 3 tentativi per venirne a capo e si guadagna così la vittoria davanti alla statunitense Sasha DiGiulian e la tedesca, sorpresa di questi mondiali, Juliane Wurm.
La finale maschile inizia alle 19 ed è quanto di meglio si possa chiedere ad una gara di boulder. I tracciatori Manuel Hassler, Laurent Laporte, Alberto Gnerro e Luca Parisse hanno disegnato quattro problemi che richiedono prodezze memorabili agli atleti finalisti. Una gara perfetta che solo all’ultimo blocco Dimitri Sharafutdinov vince su Adam Ondra dopo un duello all’ultimo tentativo.

Qui sotto alcune immagini delle qualificazioni e semifinali che hanno visto lottar i nostri Gabriele Moroni, Stefan Scarperi, Lucas Preti (miglior prestazione, secondo escluso dalla finale), Elena Chiappa, Alexandra Ladurner e Jenny Lavarda.

 

Report Finale Bloulder Maschile su Arco2011.it

Report Finale Bloulder Femminile su Arco2011.it

Video Gallery Arco 2011

Le photogallery di Arco 2011

Street Boulder Contest | Ollomont (AO) e Vermiglio (TN) – 16 e 17 luglio 2011

Clicca e ingrandisci l'immagine

Clicca e ingrandisci l'immagine

Due appuntamenti con lo Street Boulder, a un giorno di distanza, nelle due regioni d’Italia di riferimento per il turismo di montagna. Sabato 16 luglio la carovana dei blocchi in strada passa da Ollomont (AO) per arrivare domenica 17 luglio a Vermiglio in provincia di Trento.
Clicca sulle immagini per ingrandirle e leggere il programma deglli eventi.
Qui di seguito trovi i link per iscriverti.

Iscriviti a Ollomont »

Iscriviti a Vermiglio »

Le immagini di ChamporShock 2011

Leonardo Gontero, atleta del team Petzl Italia, sul blocco di finale a ChamporShock 2011

Sabato 2 e domenica 3 luglio a Champorcher in Valle d’Aosta la Bside Climbing School ha organizzato ChamporSchock – Rider On The Stone, un appuntamento/raduno aperto a tutti per scalare su bellissimi boulder ma anche per fare Skate. Due giorni per partecipare ad una Boulder Marathon, uno Skate Contest e naturalmente ad una grande festa. Leggi qui di seguito il pensiero di Marzio Nardi, ideatore dell'evento, a distanza di dieci anni da uno dei primi raduni di blocchi, quello del Cubo di Arnad.

« Dieci anni fa o giù di lì, proprio sulle pagine virtuali di PlanetMountain scrivevo il report di quello che, con tutta probabilità, fu il primo raduno sui blocchi così come è inteso oggi. Era al Cubo di Donnas altrimenti famoso per le vie durissime e non di certo per i blocchi che, fino all'intervento mio di Cristian Brenna e Alberto Gnerro, erano poco più di 4 pietre coperte di muffa.

Fu l'entusiasmo, la voglia di novità e l'onda lunga del bouldering del nuovo millennio a farci scagliare la pietra nello stagno dell'arrampicata che subito rispose con toni entusiastici, tant'è che i raduni sui sassi si diffusero anche dove c'era solo della ghiaia. Tutti scoprirono che non servivano grandi cose per veicolare un idea ed essere protagonisti di una piccola storia...

Poi arrivò il Melloblocco e s'inghiottì tutto nella sua verde vallata tra panorami mozzafiato e massi favolosi. Vedette internazionali, premi, serate, concerti, sponsor e migliaia migliaia di persone, tenute per mano da una macchina organizzativa perfetta. Una grandissima torta diventata molto dolce e che di anno in anno aggiunge una nuova ciliegia addormentando il gusto e la fame degli arrampicatori.

Anche noi ci siamo assuefatti alla vetrina brillante del Melloblocco e un po' abbiamo perso l'appetito trascurando quello che da sempre ci ha animato. La fame di novità. Quest'anno ci siamo risvegliati con l'appetito d'un tempo e siamo andati a cercare della nuova muffa da togliere tra dei massi dimenticati da tutto e da tutti.

Nel nostro piccolo tentiamo di guarnire il boccone e risvegliare l'appetito del climber astenico. Il concerto dei Med in Itali porterà sul palco un batterista che ha conosciuto l'entusiasmo degli albori del Bside dando una nostra continuità anche nella musica. La gara di skate slalom e longboard, tenterà di mescolare due "razze" e buttare benzina nel fuoco di una nuova storia. »

Climbing never dies

Marzio Nardi